Valutazione attuale: / 22
ScarsoOttimo 
Articoli degli studenti - 2012

Moonbuggy Team Italy 2012, Highschool
Daniele Cini, Marco De Lorenzi, Simon Galletti. Giacomo Labbri, Laura Martin
International Space Education Institute

Hunstville, 04.04.2012

img1Questa mattina invece di fare la nostra visita mattutina di Huntsville abbiamo deciso di recarci direttamente al garage per via del grande lavoro che ci resta ancora da fare in preparazione alla Great Moonbuggy Race. Ci siamo dedicati principalmente a due attività:
1) abbiamo apportato i loghi degli sponsor sulle nostre tute del Team Italy. Si è dovuto stirare ad alta temperatura i patch sulle tute nuove in modo di incollarle nelle corrette posizioni in relazione alla grandezza della sponsorizzazione.  
2) abbiamo applicato i freni alle ruote del nostro Moonbuggy.

img2Nel pomeriggio finiamo di montare i freni e le marce della parte anteriore: il Moonbuggy sembra praticamente pronto, quindi Cini e Laura lo guidano per la prima volta all’aria aperta, accompagnati da Simon per andare a prendere i pochi pezzi mancanti….. Purtroppo dopo qualche centinaio di metri l’asse di sterzo si stacca a metà, il Moonbuggy sbanda e va sbattere, torcendo irrimediabilmente la ruota!!! Ralf ci viene a prendere con il furgoncino (nel frattempo si è anche allentata la connessione tra il back e il front axle, quindi si sono staccati senza che avessimo alcun attrezzo per unirli!), carichiamo i pezzi di Moonbuggy e torniamo alla volta del garage.

Rimandiamo ad un successivo momento l’analisi dei danni perché, grazie al signor Terry, abbiamo ottenuto tutti un biglietto per la celebrazione della Yuri’s Night (in onore del cosmonauta russo Yuri Gagarin, primo uomo nello spazio) di oggi, che si tiene all’Huntsville Space Center. Ci rechiamo lì velocemente e subito veniamo a contatto con il pezzo forte dell’esposizione, una riproduzione del razzo Saturn conservata all’esterno, alta a occhio un’ottantina di metri, ritta e imponente. Entriamo dunque all’interno dell’edificio.

img3All’interno, in una sala di proporzioni vastissime, decine e decine di modellini, immagini, filmati, esperimenti interattivi e simili, tutti rigorosamente accompagnato da tavole esplicative assolutamente esaurienti, fanno mostra di sé lungo un corridoio sul quale camminano moltissimi visitatori. Tra le altre cose, la capsula originale dell’Apollo XII recuperata dall’oceano, diversi simulatori di volo, documenti autografi di Wehrner von Braun e della sua équipe e riproduzioni di autentici Moonbuggy lunari.
Questa notte Simon e Cini sono di turno al garage con Max: con Ralf vedono che i danni sono fortunatamente limitati, e la conoscenza delle cause dell’incidente ci permette di apportare una serie di migliorie che, se non fossero state fatte, avrebbero potuto seriamente compromettere l’esito della gara!