Deutsch (DE-CH-AT)English (United Kingdom)Russian (CIS)Italian - ItalyFrench (Fr)Español(Spanish Formal International)
Eventi
<<  Ottobre 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 
News esterne
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Articoli degli studenti - 2012

Simon Galletti, Moonbuggy Team Italy/India, 2012 Highschool
International Space Education Institute
www.spaceeducation.de


Venezia, 27.03.2012


Foto: Simon GallettiMi chiamo Simon Galletti e vivo a Venezia, in Italia. In novembre 2011 il capo dell’ “International Space Education Institute” di Lipsia, Ralf Heckel, é venuto a Venezia alla nostra scuola, il Liceo Scientifico G.B.Benedetti.
Il signor Heckel ha spiegato a me e alla mia classe cos’è la  ”NASA Great Moonbuggy Race” e ha aperto per noi una finestra in questo mondo. Dopodichè ha invitato tutta la mia classe a Lipsia in febbraio per partecipare a un workshop invernale, dove abbiamo avuto un esperienza estremamente motivante nel confrontarci con il primo approccio a un tipo di lavoro professionale.

Team Italy
Abbiamo fatto delle escursioni con argomento la storia dei razzi spaziali, come al campo di concentramento di Mittelwerk, che I Nazisti usavano come fabbrica per costruire i razzi V1 e V2, e in varie occasioni abbiamo avuto l’occasione di imparare di più riguardo gli eventi della “corsa allo spazio”, per esempio nelle personalità dello scienziato tedesco Wernher Von Braun, che lavorò anche per la NASA negli Stati Uniti, e di Sergej Pavlovitch Korolev, l’ingegnere sovietico che progettò lo Sputnik.


Alla fine del workshop ci è stata offerta la possibilità di partecipare alla gara in un team multinazionale, in collaborazione con l’India, ospitati dall’ISEI. A quel punto I membri della mia classe dovevano decidere se continuare nel progetto, e lavorare sodo per I prossimi due mesi per la preparazione per Huntsville in aprile, o se concentrarsi esclusivamente sulla scuola, e magari tornare sul progetto Moonbuggy in estate, per il lavoro che ci aspetta nel futuro: coinvolgere l’Italia in questo mondo.
Così a quel punto i primi cinque italiani che sarebbero andati ad Huntsville per partecipare alla “Great Moonbuggy Race” erano stati scelti, ed io e i miei compagni di squadra da quell momento abbiamo lavorato sodo per completare il nostro lavoro: cercare sponsor che ci aiutino in questa avventura; trovare pezzi per il nostro Moonbuggy; fare I pezzi che non si possono trovare sul mercato; costruire la parte posteriore del nostro Moonbuggy ( che uniremo con l’altra metà ad Huntsville, quando ci incontreremo con i nostril compagni indiani); e cercare di pubblicizzare il più possible la gara, perchè in realtà in Italia nessuno la conosce!

 
Donazioni
Jetzt Spenden! Das Spendenformular wird von betterplace.org bereit gestellt.
Traduz. Google
Collegamenti
TV
TV
radio
cancel
SW
nasa-blog
moonbuggy
spacecamp
nasatv
nasaedge
esa
roscosmos
energia
olympics
novosti
ansari
xprize
vga
roncret
lux
russpaceweb