Deutsch (DE-CH-AT)English (United Kingdom)Russian (CIS)Italian - ItalyFrench (Fr)Español(Spanish Formal International)
Eventi
<<  Ottobre 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 
News esterne
Valutazione attuale: / 146
ScarsoOttimo 
Articoli degli studenti - 2012

Moonbuggy Team Italy, Highschool 2012
Daniele Cini, Marco De Lorenzi, Simon Galletti. Giacomo Labbri, Laura Martin
International Space Education Institute

Huntsville, 06. 04.2012

img1Questa mattina partiamo alle 9.25 verso il Moonbuggy garage dove Ralf ci ha mostrato i video fatti ieri da tutti noi (Team Russia, Germania e Italia). Poi siamo partiti alla volta del cimitero di Huntsville (molto diverso da quelli italiani, vastissimo e organizzato in modo che si può attraversalo liberamente anche in macchina) nel quale riposano molti scienziati ed ingegneri che hanno contribuito alla costruzione di razzi e moduli orbitanti nel periodo della Guerra Fredda. Ralf ci ha fatto vedere la tomba di Ernst Stuhlinger, emigrato ad Huntsville al seguito del team di Wehrner von Braun e ci ha raccontato la storia dei suoi ultimi giorni…
img2Stuhlinger, sebbene formalmente nemico degli ingegneri russi, una volta che si trovava a Mosca volle comunque omaggiare la tomba di un grande scienziato come Korolev, progettista dello Sputnik: tuttavia, arrivato  al cimitero, gli fu impossibile trovare dei fiori da alcuna parte; anni dopo, ormai malato, al suo letto ad Huntsville lo venne a trovare la figlia del dottor Korolev, alla quale affidò trenta dollari per compiere al posto suo l’omaggio che non era mai riuscito a fare: lei riuscì a portare a termine la sua missione e, poco dopo aver ricevuto una foto con la tomba giustamente onorata, Stuhlinger morì.
img3Ancora, un aneddoto su di un altro illustre progettista, Konrand Dannenberg: sotto le armi, durante la Seconda Guerra Mondiale, la sua brigata dovette essere trasferita dal fronte francese a quello russo; ma von Braun, consapevole della pericolosità del confronto con l’Armata Rossa e necessitando di ingegneri in missilistica, diede ordine di arrestare i treni che trasferivano le truppe e di riportare indietro chiunque avesse conoscenze nel campo; nel suo plotone Dannenberg era l’unico ad aver avuto una qualche esperienza con piccoli modelli a propulsione: venne richiamato, e così potè salvarsi dalla strage a cui furono condannati gli altri soldati del treno una volta arrivati in Russia.

Poi a bordo del nostro pullman abbiamo risalito il monte Sano in cima al quale si trova la villa dei signori Stuhlinger. Abbiamo così avuto l’incredibile opportunità di conoscere la moglie del celebre ingegnere, che ci ha calorosamente accolto in casa sua. Dopo una bella chiacchierata ci siamo congedati e ci siamo rimessi sulla via del ritorno.

Nella discesa del monte ci siamo fermati alla “Education Television”, uno studio televisivo di Huntsville indirizzato principalmente ai ragazzi e alle scuole nei cui 5 canali vengono tramessi programmi educativi, bollettini scolastici e le ultime notizie locali. Qui, guidati da un tecnico e un giornalista, abbiamo avuto l’occasione di vedere dal vivo la sala delle riprese con luci e cineprese e la sala montaggio filmati.
Quindi, come ogni pomeriggio, siamo tornati al garage per continuare il lavoro di costruzione dei nostri moonbuggy. Oggi, in particolare, abbiamo sistemato le catene e le sospensioni; nel frattempo Cini si è diretto al negozio di biciclette per comprare i pezzi mancanti, quali le catene per cambio multiplo e un manubrio.

Photos:
http://www.flickr.com/photos/spaceeducation/6904091604/in/photostream/

 
Donazioni
Jetzt Spenden! Das Spendenformular wird von betterplace.org bereit gestellt.
Traduz. Google
Collegamenti
TV
TV
radio
cancel
SW
nasa-blog
moonbuggy
spacecamp
nasatv
nasaedge
esa
roscosmos
energia
olympics
novosti
ansari
xprize
vga
roncret
lux
russpaceweb